nov 20, 2013 - Senza categoria    No Comments

Offerta di lavoro: fare le coccole

coccole

  Sam Hess, ragazza di Portland, nell’Oregon, si è inventata un nuovo lavoro: la coccolatrice. Lo definisce  una funzione sociale: dare affetto a chi ne ha bisogno, per una vita più felice. Sam ha fondato un’azienda  specializzata in coccole, la ‘Cuddle up to me’, e  l’idea è nata dopo aver visto un esperimento su Youtube in cui  due uomini offrivano per strada abbracci gratuiti o a pagamento. “Le persone disposte a pagare erano più di  quelle che accettavano abbracci gratuiti,  così ho capito che c’è un valore reale nell’affetto”.  Ci sono due  pacchetti base: una sessione di 30 minuti costa 35 dollari, quasi circa 26 euro, ed una da 60 minuti da 60  dollari e per ogni minuto aggiuntivo, un dollaro in più. Nel tempo a disposizione Sam tiene per mano la  persona  bisognosa di affetto e si rannicchia con lei sul divano. Ad aiutarla nel creare l’atmosfera giusta c’è    una “playlist  delle coccole”, che comprende musica classica e i pezzi forti di Phil Collins e Jack Johnson. I  clienti possono scegliere anche sessioni settimanali prepagate e prezzi forfettari per i pernottamenti. Il tutto,   si  svolge entro limiti ben precisi che non prevedono alcun coinvolgimento sessuale. E nemmeno la possibilità di  toccare determinate parti del corpo. Prima di avviare qualsiasi rapporto di lavoro, si incontra per 45 minuti il  cliente in un luogo pubblico per capirne le reali intenzioni. L’attività di coccolatrice si basa anche su standard di sicurezza. Se si ritiene necessario la sessione coccolosa può essere interrotta. In particolare, Sam conosce le arti marziali e ha sempre con sé il Kuboton, un affilato bastone tascabile, pronto all’uso in caso d’emergenza. “Nessuno ha mai violato le regole” – Ci fa sapere. L’età dei suo clienti va dai 24 anni ai 60 inoltrati. Pensate che negli Usa Jacqueline Samuels ha aperto la Coccoleria (The snuggery), un piccolo negozio a Penfield.. Il prezzo degli abbracci? 60 dollari l’ora. A Tokyo con 40 dollari si può dormire 20 minuti con una ragazza e circa 75 per un’ora intera. Per 13 dollari si può restare tre minuti con la testa appoggiata sulle ginocchia della ragazza. Altri 13 dollari per un abbraccio in più. Badate, niente sesso a pagamento —> lo si trova a meno ;)

nov 7, 2013 - Senza categoria    No Comments

Anguilla nel pene? 3 ore per rimuoverla

Anguilla_anguilla.jpgDurante un trattamento per levigare la pelle, un cinese di 56 anni ha vista un’anguilla entrargli nel pene. Questo trattamento viene effettuato con una specie di anguilla asiatica, il Monopterus albus, che aiuta a esfoliare l’epidermide rimuovendo delicatamente lo strato superficiale di cellule morte.  

A permettere all’animale di risalire nelle vie urinarie è stata la sua superficie scivolosa, che ha agito come un lubrificante consentendo all’anguilla di infilarsi nell’uretra. Da qui il pesce, 15 cm di lunghezza, è risalito fino ad un rene. Per rimuoverla, ormai morta, i medici hanno impiegato ben 3 ore.

Io direi che i rimedi della nonna sono i migliori.

 

ott 31, 2013 - Senza categoria    No Comments

Google glass alla guida?? Scatta la multa

google-glass-hackathon-hfarm-37.pngCi troviamo in California, dove, una donna, fortunata possessore dei Google Glass Explorer, è stata multata per indossare questi occhiali durante la guida. La protagonista della storia si chiama Cecilia Abadie. Questa signora si è vista costretta a pagare una multa non indifferente allo stato degli USA. Qualsiasi avvocato potrebbe dimostrare che la signora non stava navigando in rete mentre guidava ma che usava semplicemente i Google Glass come navigatore GPS. In questo modo, la multa potrebbe essere rievocata. Non staremo correndo un pò troppo con questi “eccessi” di tecnologia?

ott 31, 2013 - Senza categoria    No Comments

L’HTC regala un nuovo HTC Evo 3D

images?q=tbn:ANd9GcQNKvli5qK3a7buLkFeiLjD65T7V8h_wU2OP6hM12PpFRKA3mcYNel precedente post, ho parlato di quel ragazzo salvato dal suo HTC Evo 3D durante una rapina. A questo ragazzo, la casa taiwanese ha voluto omaggiarlo per una pronta guarigione di un HTC One nuovo con tanti accessori tra cui la kickstand per posizionare lo smartphone su di un ripiano, la batteria esterna da viaggio. Insomma, nella sua sfortuna è stato fortunato. 

Quando si dice, “Lo smartphone giusto, al posto giusto.. ” .. o c’è qualcosa che non quadra??!! :)

ott 30, 2013 - Senza categoria    No Comments

HTC Evo 3D salva un uomo da un proiettile

HTC-EVO-3D-takes-a-bullet-saves-a-life.jpg

Ci troviamo in Florida, dove in una stazione di servizio un giovane dipendente viene aggredito da dei malviventi. Il giovane è stato salvato miracolosamente dal suo smartphone. A farli da giubotto antiproiettile un HTC EVO 3D che è riuscito a fermare un proiettile esploso da uno dei rapinatori. La vicenda riportata dal WFTV, è proprio vera, come dimostra la foto qui di fianco. Dal lato della batteria, invece, lo smartphone mostra un rigonfiamento dovuto all’impatto del proiettile con la batteria.

ott 27, 2013 - Senza categoria    No Comments

Autolavaggio a 100.000 sterline

1307542332751.jpg

Il signor Paul Wilkins ha avviato un’impresa che offre servizio di lavaggio auto per collezionisti di auto. Compreso nel prezzo c’è il viaggio di Wilkins presso il cliente, in qualunque parte del mondo. Il lavoro di pulizia, nel corso del quale sono rimossi anche i più piccoli graffi ed imperfezioni, può durare anche un mese, con un lavoro in cui Wilkins ripassa millimetro per millimetro la carrozzeria. Alla fine c’è la fase di ceratura, per la quale viene utilizzata una speciale cera di Carnauba che arriva del Brasile. Ogni lavoro è completamente diverso, ma lavoro sulla macchina tutto il tempo che serve. Sono un perfezionista, e a volte ci vuole qualche mese perché sia soddisfatto del risultato e restituisca le chiavi al proprietario”, spiega Wilkins, che aggiunge che la sua gioia è “trasformare auto stupende in perfezione assoluta”

ott 27, 2013 - Senza categoria    No Comments

Parigi: appartamento con cadavere

Tour-Eiffel.jpgDurante il giro di visione dell’immobile da lui acquistato, il signor Bussy-Saint-Georges ha avuto un incontro con il suo precedente inquilino non proprio piacevole. Entrando in camera da letto, è stato accolto dal corpo di un uomo appeso al soffitto. Dalle analisi della scientifica si è accertati che si trattasse di Thomas Ngin, un cambogiano che 8 anni fa si è tolto la vita, all’età di 42 anni, impiccandosi con un lenzuolo. A parte qualche avviso da parte della vicina, nessuno ha mai provato a forzare l’appartamento. Anzi, il comune di Jette, il paesino in cui i due vivevano, aveva deciso di radiarli dal registro delle residenze pensando che fosse tornato in Italia. I vicini, osservando, la pila di lettere e bollette che cresceva davanti la porta, si sono limitati a bussare ma non ottenendo risposta hanno buttato via la corrispondenza pensando che fossero tornati in patria. Anche la banca ha deciso di espropriare l’appartamento e di venderlo all’asta. Trovato un acquirente, si è trovata anche la risposta a dove fosse finito il precedente inquilino.

 
set 8, 2013 - Senza categoria    No Comments

Marsiglia: Batman salvaci tu!

bat.pngA volere il cavaliere oscuro come protettore della città sono i cittadini di Marsiglia che hanno lanciato una petizione affinchè li salvi dal crimine. A Marsiglia c’è un alto tasso di criminalità che a detta dei cittadini, non si riesce a combattere anche a causa dell’inadeguatezza dei poliziotti. E’ capitato che un cittadino tenti di fermare un crimine, ma spesso per lui le cose finiscono male, come  è successo ad un sessantunenne ucciso qualche settimana fa per aver tentato di fermare gli autori di una rapina in una tabaccheria. Purtroppo, la lotta contro le bande criminali è molto difficile. Queste bande sono spesso dotate di armi potenti e, non so come facciano ad averle, anche armi da guerra.

set 8, 2013 - Senza categoria    No Comments

Norvegia: Sole artificiale per l’inverno

aurora.jpg

Rjukan è una cittadina norvegese che si trova in una valle circondata dalle montagne e per quasi cinque mesi all’anno il sole non la raggiunge, costringendo gli abitanti in un ombra ininterrotta. Per cercare di arginare questo problema, è stato realizzato un “Sole artificiale. Si tratta di un sistema di specchi motorizzati, posti sulla cima di una delle montagne che circondano la città, che rifletteranno i raggi del sole verso di essa. Da settembre sta iniziando il collaudo del sistema. Ricordiamo che questo sistema di illuminazione artificiale, non è nuovo ma fu ideato qualche anno fa quando però non era praticamente realizzabile. Il primo sistema di “sole artificiale” basato su specchi mobili fu costruito nel 2006 proprio in Italia a Viganella, in Piemonte.

set 8, 2013 - Senza categoria    No Comments

Londra: Auto e tappeti si sciolgono

auto.jpg

Attenzione, abitanti di Londra: E’ sconsigliabile parcheggiare auto o posizionare tappeti nei pressi del nuovo grattacielo in costruzione, il “Walkie-Talkie”, a causa di probabili scioglimenti. A quanto pare, la luce riflessa dalle pareti del palazzo è talmente forte che ha fatto sciogliere alcune parti di una jaguar. Inoltre, il proprietario di un negozio situato dall’altra parte della strada sostiene che il bagliore abbia bruciato una parte del tappetino d’ingresso. “Stavamo lavorando e abbiamo semplicemente visto del fumo uscire dal tappeto”, ha raccontato il proprietario. Le società Land Securities e Canary Wharf, i costruttori del grattacielo di 37 piani, hanno fatto sapere di aver avviato dei controlli per capire in che modo l’edificio rifletta la luce del sole. Il problema si verifica per circa due ore al giorno e dovrebbe continuare per altre due o tre settimane, spiegano i costruttori: il fenomeno è dovuto all’attuale posizione alta del Sole nel cielo. Nei prossimi giorni, verrà installato uno schermo temporaneo a livello della strada per minimizzare i danni.

Pagine:1234567...144»